martedì 29 novembre 2011

In occasione della mostra, "Apoxyomenos, l'atleta del Kimbell Art Museum”, ( da oggi ai Musei Capitolini) è stato presentato per la prima volta in museo italiano l'innovativa tecnologia NFC. Questa tecnologia permette di avere infomazioni sulle opere esposte tramite smartphone.

Alla Samsung Electronics Italia è stato affidato,  dall' assessorato alla cultura e la Sovrintendenza ai Beni culturali di Roma capitale, l'attuazione del servizio. La Samsung ha messo a disposizione 200 telefoni cellulari, in tal modo se i visitatori non disponessero di uno smartphone dotato di tecnologia NFC, gli verrà messo a disposizione un cellulare reperibile in biglietteria senza costo aggiuntivo. Vicino al basamento di ogni opera è stato posizionato un microcip quindi basta avvicinare l'apparecchio al tag e si otterrano le informazioni (per ora solo in lingua italiana ed inglese).

I responsabili assicurano che: "l’emissione di onde radio da parte del sistema è estremamente contenuta".

Personalemente preferirei delle visite guidate da persone competenti, rimane comunque un mezzo per avvicinare la gente all'arte e soprattutto la rende fruibile. Infatti l'ultima volta che ho visitato i Capitolini, la mancanza di pannelli esplicativi si sentiva, non permetteva a molti turisti di conoscere la storia di quello che stavano guardando. Infatti ero lì perchè stavo studiando con una mia collega dei ritratti e dei sarcofagi e molte persone che avevano intuito che "ne capivamo qualcosa", ci hanno chiesto informazioni.

L'iniziativa mi piace, ma mi lascia un po' di amaro in bocca: mi sembra che ancora una volta si sostituisca l'uomo con una macchina.


Vi lascio un link per maggiori informazioni: http://video.repubblica.it/edizione/roma/al-museo-la-tua-guida-e-uno-smartphone/81441/79831

venerdì 18 novembre 2011


  Torna il fantastico connubbio dello scorso anno tra shopping e cultura: " La Notte Bianca e Blu".

L'iniziativa promossa da Confersercenti, Consorzio Pisa Viva, Comune e Provincia di Pisa, vedrà da domani sabato 19 novembre dalle ore 17.00, il centro storico trasformarsi in un luogo magico, pieno di mercatini, musica e arte.

Ecco il programma: 

-Ore 17 Corso Italia - Mercatino di prodotti artigianali
Storie da un minuto o poco più - Spettacoli e intrattenimento per bambini a cura dell’Associazione Culturale Il Gabbiano

 - Ore 18
Piazza del Carmine - Compagnia Bengala (Giocoleria Teatro) 
Piazza XX Settembre  - Preview in strada (Betta Blues Society, Scaramouche, I Matti delle Giuncaie, John La Forges)
Logge di Banchi - Una casa per un pittore (Esposizione)

- Ore 19
Via Cottolengo, Corso Italia, piazza Cairoli, Borgo Stretto, Bagni di Nerone - Zastava Orkestar (Street Band)

- Ore 20.30
Bagni di Nerone, Borgo Largo, Piazza delle Vettovaglie - Zastava Orkestar (Street Band)

- Ore 21
Piazza XX Settembre, Piazza C. Gambacorti, Piazza San Martino - Bandidas (Marching Band)
Teatro Verdi - Pro-Patria di e con Ascanio Celestini
Brasserie La Loggia, piazza Vittorio Emanuele II  - Le birre artigianali nella Repubblica Pisana a cura di Puro Malto e In fermento Festival
Piazza delle Vettovaglie - Vettovaglie in blu (Spettacolo di luci)

- Ore 22
Piazza S. Martino - Scaramouche (Musica popolare) I Matti delle Giuncaie (Hard-folk)

- Ore 22.15
Piazza Garibaldi - John La Forges (Funky-jazz) Betta Blues Society (Blues)

- Ore 23.30
Mani’omio (piazza Sant’Omobono, 11) - Live e dj set Manu PHL
Borderline Club (via Vernaccini, 7) - Angustiati (Cover Band ACDC) Dj set Dome La Muerte (Rock)

- Ore 24
Sottobosco (Piazza San Paolo all’Orto) - Concerto live
Ex Wide (via Franceschi, 13) - Il mondo che balla – Dj Set Dj Flower from Folkabbestia (Folk/Patchanka)
Bazeel (Lungarno Pacinotti, 1) - Dj set m2o
San Martino 39 - Dj set

- Ore 24.15
Piazza Garibaldi - Compagnia Bengala (Giocoleria Teatro)
- Dalle ore 21 alle ore 24
. Apertura straordinaria di Palazzo Blu
. Museo dell’Opera del Duomo (I Miracoli di Notte, visite guidate e laboratori a cura di Pisatour)
. Museo della Grafica/Palazzo Lanfranchi
. Apertura straordinaria chiese di Santa Cristina, San Pietro in Vinculis, Santa Maria dei Galletti e San . Frediano (a cura di: Accademia dei Disuniti, Associazione degli Amici di Pisa, Compagnia dello Stile Pisano)
. Esposizione presso la Sala Borsa Merci della Camera di Commercio
. Oltre l’oro visita guidata attraverso la civitas altomedievale a cura di Le Storie di City Grand Tour e Compagnia dello Stile Pisano


Per maggiori informazioni vi lascio il link al sito del comune di Pisa: http://www.pisainformaflash.it/accade-in-citta/dettaglio.html?nId=4811


Per chi fosse interessato, segnalo un concorso che sarà presentato oggi 18 novembre alla 18, 30 presso il centro espositivo di San Michele degli Scalzi. Il concorso dal titolo "Young people for Site", cerca idee innovative per rivitalizzare il sito  Unesco di Piazza Duomo. Per maggiori informazioni vi lascio il link dell'iniziativa: http://www.pisainformaflash.it/notizie/dettaglio.html?nId=8789


(Foto: Chiara Leoni).

giovedì 17 novembre 2011

Vi lascio dei link utili  con notizie su: convegni, incontri e notizie recenti riguardanti l'archeologia.

Buona lettura.

 

Cirencester Roman dig is 'history changing' :

 

 










 Scoperta area commerciale a Selinunte (testi in inglese e spagnolo):

 

 

 

http://terraeantiqvae.com/profiles/blogs/descubren-un-gran-area-comercial-de-la-antigua-grecia-en-selinunt

 

Decifrata un'iscrizione crociata in caratteri arabi: 

 

http://www.rpp.com.pe/2011-11-14-israel-descubren-la-primera-inscripcion-en-arabe-de-las-cruzadas-noticia_422316.html 

 

 14° Borsa Mediterranea del turismo  archeologico:

http://www.borsaturismo.com/2011/ita/presentazione.htm

 

 

4-25 November 2011, Florence, Italy
Mare Nostrum “Steering and Monitoring Committee Meeting”
The next “Steering and Monitoring Committee Meeting” of Mare Nostrum project will take place in Florence, Italy. The first day, 24th November, will be dedicated to the ongoing activities of the project. 
Communication activities, heritage trails, sustainable tourism development and promotional plans will be presented to all the partners.
 

http://www.eh4-marenostrum.net/meetings-events/2011-11-24-25-florence/2011-11-24-25-MN-Florence-Agenda.pdf

domenica 13 novembre 2011

Se durante un viaggio in Puglia nelle terre salentine, vedessi in lontananza dei gladiatori non avere paura, non hai bevuto troppo Negramaro, ti sei solo imbattutto nell'Associazione Rasna!

L'Associazione Rasna  si trova a Castellaneta in provincia di Taranto, sono un gruppo di archeologi e appassionati il cui obiettivo principale è l'applicazione dell'archeologia sperimentale.

Lo scopo del loro lavoro è quello di partire da alcuni oggetti che presentino  alcune lacune che possono essere:

- di tipo fisico (manufatto, strumento, fabbricato incompleto o deteriorato, che presenta delle incognite, viene studiato e riportato all'antica forma utilizzando tecniche e, per quanto possibile, materiali originali);

- riguardanti il sistema di fabbricazione (si conosce l'oggetto attraverso reperti archeologici o fonti scritte ma non si conoscono le tecniche di costruzione, gli associati provvederanno alla costruzione dell'oggetto utilizzando gli attrezzi dell'epoca corrispondente, tentando di individuare l'esatta tecnica di costruzione);

- sugli scopi funzionali di oggetti attestati dalle fonti di cui non si conoscono gli effetti realitivi al suo utilizzo. Quest' ultimo punto che comprende le tecniche di utilizzo, mette in luce i gesti tecnici umani eseguti per la funzionalità dell'oggetto: "ne consegue che la disciplina dell’Archeologia Sperimentale è applicata anche all'organizzazione del lavoro e delle risorse umane, e relativi modelli tecnici, tattici o strategici (dictata, nomoi), necessari a realizzare gli elementi restauranti necessari." (cit. http://www.arsdimicandi.net/ad_1_0000a7.htm)

 
E i Gladiatori cosa c'entrano?
 
Presto detto, basta leggere gli obiettivi dell'associazione :


 "Studio e realizzazione di tecniche, tattiche e operatività di un lavoro (militare, artistico, artigianale, etc) attestato dalle fonti (iconografiche, letterarie o epigrafiche) di cui si conosca l’effetto ma non le procedure per ottenerlo.
Di conseguenza effettuiamo ricostruzioni storiche di: combattimenti, ricostruzioni di ambienti e accampamenti, scene di vita quotidiana e artigianato storico; specialmente per quanto riguarda il lasso di tempo fra il XIII sec. a.C. ed il IV d.C."

Non è un lavoro semplice ma sono sulla buona strada, ecco la prova fotografica:






Per finire l'associazione RASNA  lavora per: "Il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico e culturale della regione , [...] il tutto allo scopo di riconquistare la nostra memoria storica troppo spesso incompresa o male interpretata".

Vi segnalo questa associazione e le loro iniziative sia per la particolarità degli obbiettivi che si sono posti sia per chi fosse interessato a far parte di un progetto come questo, infatti l'ASSOCIAZIONE RASNA sta cercando associati in tutta Italia, per maggiori informazioni vi lascio il link alla loro pagina ufficiale su fb: https://www.facebook.com/groups/217481558290851/

lunedì 7 novembre 2011

"Archeologia Attiva" non è una semplice libreria. La prima volta che ho visitato il sito della libreria mi aspettavo di trovare i soliti contenuti che una pagina del genere può offrire. Con mio stupore ho trovato molto di più.
Intanto una fantastica e curiosa scritta ti da il benvenuto:

Benvenuti in Archeologiattiva!

La prima libreria archeologica del Mezzogiorno, la prima società italiana che si occupa dell'archeologia in 7 modi diversi!

 

 

Sette modi diversi? WOW!
Ho iniziato  a leggere le pagine del sito e ho scopero tante cose su questa "libreria"; intanto ho visto chi sono i fautori di questo progetto: Daniele Petrella, Alberto Giudice, Francesco Panzetti.

Dicono di loro: "Siamo tre professionisti campani, Giovani quanto basta per avere ancora tanta determinazione nel voler realizzare il nostro desiderio di occuparci di archeologia, ma già forgiati nel mondo del lavoro e in grado di comprenderne i problemi e le carenze, essendo i diretti protagonisti di un periodo storico caratterizzato da una diffusa presenza del precariato.
Abbiamo fondato Archeologiattiva nell’aprile del 2009 a Napoli, la città dove viviamo e dove l’archeologia moderna ha cominciato a vivere grazie alla scoperta di Ercolano e Pompei, che ha segnato un’epoca. Le abbiamo dato la forma di una società cooperativa instillandovi il senso etico del rispetto verso la nostra professione, per la quale abbiamo investito -come tanti- anni di studio e risorse.
La caratteristica principale che anima Archeologiattiva è quella di fondere sensibilità e formazioni diverse e complementari, che però sanno pensare come un’unica mente."

Sempre più interessante. Continuo la navigazione sul loro sito e scopro che la libreria è divisa in due sezioni: archeologica e antiquaria; oltre che libreria, sono anche cooperativa (con diversi progetti attivi), associazione (eventi, seminari e corsi di formazione), casa editrice.

Che dire, questa libreria offre tante risorse. Per chi come me non la conosceva e per chi la conosce, ma vuole restare aggiornato sulle varie attività, lascio il link al sito: http://www.archeologiattiva.com/index.html
Chi invece fosse di Napoli o ha la possibilità di farci un salto, ricordo che potrete trovare la libreria in Via Duomo 228 - Napoli.

 Per finire segnalo a tutti gli amanti dell'Egitto che: Archeologia Attiva ospita la nuova stagione di seminari aperti al pubblico promossa dall’ A.N.S.E. (Associazione Napoletana di Studi Egittologici).http://www.anse-egypt.com/anse-ita.htm

Il primo appuntamento è per il 9 novembre ore 16:30,  con una conferenza dedicata al sito archeologico di Tell -Tukh.

Ci tengo tanto a segnalare questa serie di seminari anche perchè la conferenza stampa d'apertura sarà tenuta dal professore Fulvio de Salvia (uno dei miei professori), docente di Egittologia presso l'Università di Bologna e vice-direttore della missione archeologica a Tell-Tukh. 

Il titolo dell'intervento sarà : "L'altro Egitto. L'importanza del Delta Orientale e degli scavi di Tell Tukh"

 

“Navi, relitti e porti”
Il commercio marittimo della ceramica medievale e postmedievale:
questo sarà il titolo del
XLV convegno  del Centro Ligure per per la Storia della Ceramica.  

Oltre al tema della circolazione delle ceramiche di età medievale e  postmedievale (documentato dal rinvenimento di relitti nel Mediterraneo), si parlerà del problema delle rotte commerciali e dell'articolata rete di approdi nei quali giungevano le ceramiche.

L'incontro si terrà a Savona , nel Palazzo del Comissario al Priamàr, nei giorni 24, 25, 26 di maggio del 2012.  

Segnatelo sulle vostre agende  e per ulteriori informazioni vi rimando a questo link: http://www.storiapatriasavona.it/ceramica/ceram51.htm

domenica 6 novembre 2011

Vi lascio un simpatico video sull'archeologia: http://www.youtube.com/watch?v=E_-F1w6eXTM&feature=player_embedded.

Il video vuole essere solo un tributo simpatico a quella che non è solo una passione, ma una vera e propria malattia...l'archeologia!

Per questo motivo si può sorvolare sulle chiavi di metallo all'interno del matrix segnate come reperto (minuto, anzi secondi 5), il bel panino imbottito su un libro sul tavolo da lavoro (45 secondi) e infine il gesto "all'Indiana Jones" con sottrazione della statuetta da uno strato parzialmente scavato.

Personalmente mi ha tanto divertito quindi non mi resta che augurarvi buona visione!